Seguici

Calcio

Che beffa: il Lecco non la chiude, il Grosseto trova il pari nel recupero

Ai blucelesti non basta il gol di uno scatenato Liguori a inizio ripresa. Fatale un calo di concentrazione nel finale di gara: i toscani pescano il gol del pareggio al 91′

Il vantaggio bluceleste con Liguori (Foto MATTEO BONACINA/LCN SPORT)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Un’altra beffa per il Lecco che, come accaduto più volte quest’anno, paga un calo di concentrazione, questa volta nel finale, e regala il pareggio a un Grosseto che fino a quel punto aveva fatto poco per portare pericoli a Pissardo. Non basta il gol del vantaggio di uno scatenato Liguori.

Prima occasione per Iocolano al 1′ con un diagonale da sinistra, parato. Ritmi bassi fino al 12′; Bolzoni recupera palla davanti all’area toscana, Capogna serve Liguori che fa sfilare il pallone e calcia, fuori di poco. Alla mezz’ora Nesta dentro, Capogna tocca di prima per Iocolano che calcia di esterno e costringe Barosi a intervenire sotto la traversa. Dagli sviluppi di un calcio di punizione, la palla scende e Cauz la calcia al volo di sinistro, sfiorando la porta. Il Lecco conclude il tempo con il primo spunto di Azzi a sinistra, rasoterra parato da Barosi.

Ripresa a marce ridotte

Nel secondo tempo subito Liguori a concludere, deviazione e palla che si impenna con qualche brivido per Barosi. Al 51′ il Grosseto sbaglia l’uscita dalla propria area, il Lecco recupera palla: Capogna calcia col mancino, alto di poco. Un minuto più tardi finalmente si accende Azzi che converge da sinistra e calcia benissimo sul palo corto, sfiorando il palo.

Il vantaggio del Lecco al 61′: da corner, la difesa allontana, Cauz la rimette dentro di testa e Liguori brucia la linea difensiva dei toscani anticipando l’uscita di Barosi con un delizioso tocco di sinistro.

Ci prova da piazzato il Grosseto, niente da segnalare, al 74′ conclusione da sinistra di Galligani, morbido per Pissardo. Ancora Liguori che al 75′, ben servito da Capogna, si sistema la palla sul piede e calcia con potenza sfiorando il palo.

Brivido al 78′: Merli Sala perde una palla sanguinosa, Galligani si invola ma Pissardo rimane in piedi sino alla fine e si distende sul tiro del numero 11 toscano, deviandola dei centimetri necessari a sventare il pareggio. All’86’ Merli Sala viene steso in area da Raimo: rigore netto che il direttore di gara, ben piazzato, non concede fra le proteste dei blucelesti. Ribaltamento di fronte, Iocolano scende, palla per Liguori che conclude sul portiere, poi Foglia non mette forza.

Il Lecco negli ultimi minuti stacca la spina dell’attenzione. La beffa nel recupero: azione sulla destra, palla di Sersanti in mezzo, Marzorati la spizza ma dall’altra parte arriva Simeoni al volo con il mancino per il diagonale vincente.

Calcio Lecco 1912 1-1 Grosseto (0-0)

Marcatori: Liguori (L) al 16′ s.t., Simeoni (G) al 46′ s.t.

Lecco (3-4-3): Pissardo; Merli Sala, Marzorati, Cauz; Nesta (dal 9′ s.t. Masini), Foglia, Bolzoni, Azzi (dal 37′ s.t. Capoferri); Liguori (dal 37′ s.t. Lora), Capogna, Iocolano (Borsellini, Mangni, Marotta, Nannini, Purro, Emmausso, Haidara, Moleri, Raggio). All. D’Agostino.

Grosseto (4-3-1-2) Barosi; Raimo, Kalaj, Gorelli, Campeol (dal 40′ s.t. Simeoni); Kraja (dal 13′ s.t. Fratini), Vrdoljak, Sersanti; Sicurella; Stijepovich (dal 13′ s.t. Merola), Galligani (dal 40′ s.t. Russo) (Chiorra, Giannò, Ciolli, Consonni, Piccoli, Fregoli, Scaffidi). All. Magrini.

Arbitro: Ubaldi di Roma 1

Note. Ammoniti: Sersanti, Raimo, Marzorati, Merli Sala, Liguori. Angoli 8-1.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio