Seguici

Calcio a 5

Il PalaTaurus diventa un centro vaccinale. Maruccia (Lecco C5): «Rogeno soluzione alternativa, ma servono le autorizzazioni». Righetti (Picco): «Attività sospesa»

Le due realtà svolgono praticamente tutta la loro attività all’interno del palazzetto di viale Brodolini e si sono viste a optare per soluzioni alternative

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Cambio di programma improvviso per le associazioni sportive lecchesi che fanno uso del PalaTaurus, che dalla prossima settimana diventerà un centro vaccinale per la fase 1 e ospiterà anche la fase della vaccinazione di massa: a regime, infatti, le diciotto linee dovrebbero arrivare a inoculare 1.800 dosi al giorno. Un passo in avanti sul lato sanitario che, inevitabilmente, crea disagi per Lecco Calcio a 5 e Pallavolo Lecco Alberto Picco, oltre alla Ginnastica Archè di Vercurago, costrette a trovare soluzioni alternative per poter proseguire l’attività o, come nel caso della società biancorossa, a sospenderla fino a dopo Pasqua.

Picco Lecco: attività sospesa

Dario Righetti, Presidente della Picco Lecco BONACINA/LCN SPORT

Dario Righetti, presidente della Picco Lecco, ha parlato ai propri atleti attraverso una lettera aperta: «La Fipav, sulla base degli ultimi DPCM, non ha vietato gli allenamenti per l’attività riguardante il Nazionale che, per quanto ci riguarda, comprende l’attività delle nostre squadre under 13-15-17. Fino a oggi, nonostante l’indisponibilità delle palestre comunali e provinciali (chiuse alle società sportive da novembre ) siamo riusciti a proseguire l’attività sportiva al Palataurus, che purtroppo non sarà più utilizzabile a partire da lunedì 22 marzo poiché dovrà essere adibito alle vaccinazioni anti Covid 19. Inoltre, considerando che Lecco e l’intera regione da lunedì 15 sono ridiventate “zone rosse” (ospedale sotto pressione, diverse realtà produttive sospese, scuole chiuse, quasi un centinaio di classi in quarantena, ecc.) abbiamo ritenuto opportuno, seppur con grande rammarico, di interrompere l’attività sportiva di tutte le squadre under da lunedì 22 marzo fino a Pasqua, augurandoci che subito dopo ricominci la scuola in presenza e sia possibile utilizzare le palestre».

La decisione è stata «tutt’altro che facile; a tal riguardo ringrazio i tanti (Assessori, dirigenti Fipav, collaboratori, genitori, insegnanti, medici e operatori del settore sanitario,….) che mi hanno fornito suggerimenti/opinioni sia a favore che contro la continuazione dell’attività. Colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff e i collaboratori della Picco che si sono prodigati in questi difficili ed eccezionali mesi per far fronte alla situazione di emergenza sanitaria che ha comportato, per una società sportiva come la nostra, ulteriori complessità organizzative e onerosità rispetto agli anni passati (non è stato semplice istituire protocolli di comportamento, di sanificazione, ecc). In questo momento non possiamo che sperare fortemente che si possa riprendere la nostra attività ludico-sportiva dopo le festività pasquali».

Maruccia: «Alternativa? Rogeno, ma…»

Marcello Maruccia

L’improvviso cambio di destinazione temporaneo del palazzetto ha colto impreparato anche il Lecco Calcio a 5. La società bluceleste utilizza da un paio d’anni la struttura di viale Brodolini per gli impegni della squadra di Serie B e della Under 19, entrambi di carattere nazionale. Come ci ha spiegato il direttore generale Marcello Maruccia, la società ha contattato l’Amministrazione comunale per avere ragguagli sulla situazione. «Siamo a disposizione per un fine tanto importante – chiarisce – ma ovviamente dovremo trovare una soluzione alternativa, che in questo momento non abbiamo, e in poco tempo». Tra le possibilità c’è il palazzetto di Rogeno, dove il Lecco ha già disputato diverse stagioni anni fa, ma occorrerà avere le necessarie autorizzazioni. «Contiamo di avere appoggio dal Comune di Lecco nel caso si presentassero difficoltà nel reperire un luogo in cui svolgere l’attività» auspica Maruccia. Va ricordato che il Lecco è in testa al girone A di Serie B e anche con l’Under 19 e rappresenta una realtà di primo piano dello sport cittadino.

Stefano Bolotta e Matteo Bonacina

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio a 5