Seguici

Calcio

Pagelle | Pissardo-Capogna: giocate che cambiano la partita. Pro Sesto, è un punto d’oro. Cherchi, una buona gestione

Le parate del portiere e il rigore sbagliato dal centravanti incidono in maniera irrimediabile sul giudizio globale. Per i milanesi un pari che sa di salvezza

La bella parata di Marco Pissardo sul tiro di Gattoni BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Calcio Lecco 1912 6: la partita nella sostanza è positiva, per quanto non brillante. Ma, ma, ma… Esattamente come accaduto a Sesto, sono gli episodi a non permettere di capitalizzare quanto costruito. Rispetto ad allora almeno un punto arriva, ma fare punteggio pieno avrebbe aperto a prospettive rosee.

Pissardo 7,5: i portieri forti si vedono soprattutto quando non sono sollecitati spesso. Ecco, lui tira fuori due parate di livello assoluto ed evita un pomeriggio d’inferno.

Merli Sala 6,5: spesso viene lasciato senza uomo, non la situazione a lui più congegnale, ma se la cava bene anche con il pallone tra i piedi.

Marzorati 6,5: gioca a uomo su Mutton, cui lascia le briciole.

Cauz 6,5: buona gara in entrambe le fasi, come per tutto il pacchetto difensivo.

Celjak 6: a livello difensivo fa ottime cose, in fase offensiva sceglie di crossare praticamente sempre dalla trequarti con poca precisione.

Bolzoni 6,5: in crescita rispetto alle uscite precedenti, trova più confidenza anche in fase di verticalizzazione.

Foglia 6: prova ad alzare la pressione sul portatore di palla avversario, ma spesso lo fa da solo. Esce in barella, probabilmente la sua stagione è finita oggi: un enorme dispiacere a livello umano.

(dal 15′ st Marotta 6: prova a portare la palla più vicina alla linea d’attacco, cosa che gli riesce a fasi alterne).

Azzi 5,5: fatica a sfondare contro un buon Maldini e questo rende la sua partita nervosa.

(dal 39′ st Masini sv).

Mangni 5,5: Caversazi non gli lascia che pochi centimetri da sfruttare, praticamente sempre spalle alla porta, il che ne limita quasi totalmente il potenziale.

(dal 18′ st Liguori 6: un paio di cambi di campo interessanti, un tiro da fuori interessante su cui Livieri è attento. Non un brutto ingresso).

Capogna 5: la sua partita è, nel complesso, sufficiente e generosa, ma il rigore che manda alle stelle pesa troppo nell’economia della stessa.

(dal 39′ st Mastroianni sv).

Iocolano 6: perennemente braccato da tre giocatori avversari, da fermo mette dentro tre-quattro palloni più che interessanti.

All. D’Agostino 6: la squadra concede praticamente solo la conclusione da fuori alla Pro Sesto e, anche solo rispetto a una settimana fa, alza il ritmo del palleggio. Non poche sono le potenziali occasioni che capitano dalle parti di Livieri e quando si passa al 4-3-3 la pressione si alza; a questo dobbiamo sommare il rigore sbagliato da Capogna. Al tecnico poco si può imputare.

Pro Sesto 6,5: i sestesi sparano tutte le cartucce nella prima mezz’ora e rischiano di andare sotto, poi tirano una linea davanti a Livieri e dietro a quella non concedono di passare. Un punto d’oro.

Livieri 6,5; Maldini 6,5, Pecorini 5,5, Caverzasi 6,5, Franco 6; Gattoni 6, Marchesi 6,5, Gualdi 6 (dal 30′ s.t. Di Munno 6); Cominetti 5,5 (dal 30′ s.t. Bocic 6), Mutton 5,5 (dal 48′ s.t. Giubilato sv), Scapuzzi 6 (dal 41′ s.t. Palesi sv). All. Parravicini 6,5.

Arbitro sig. Cherchi di Carbonia 6,5: la gestione della gara è abbastanza all’inglese, ma equilibrata. Il fallo da rigore su Capogna è solare, nel finale recupera le normali perdite di tempo degli ospiti.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio