Seguici

Calcio

Serie D. Tremolada dà, Barzotti raccoglie: al NibionnOggiono il derby, la Casatese rimane prima

L’attaccante si fa respingere un rigore da Ferrara a fine primo tempo, ma trova l’acuto decisivo non appena le squadre rientrano in campo nella ripresa

Il NibionnOggiono fa festa a Casatenovo BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

È il NibionnOggiono di mister Giuseppe Commisso ad aggiudicarsi l’atteso derby di Serie D di Casatenovo. I Nibbi vincono con merito sul “Comunale N.2” contro la Casatese dei tanti ex al termine di una gara decisamente tesa e giocata sui binari dell’agonismo: a decidere l’incontro è una stoccata di Matteo Barzotti (6 gol in 12 partite) a inizio ripresa, messa a segno quando Tremolada compie l’ennesima fuga sulla destra e crossa basso sul secondo palo per il “10” ospite, che brucia sul tempo Sordillo e insacca a porta sguarnita. Prima e dopo i biancorossi, spesso e volentieri presi in contropiede dai veloci attaccanti ospiti, si reggono soprattutto su Ferrara, che respinge un rigore allo stesso Barzotti nel recupero del primo tempo (terzo penalty parato in stagione) e mura letteralmente Citterio prima e Calmi poi.

Dall’altra parte del campo la capolista fa molta fatica incidere, anche a causa delle concomitanti assenze di Guillermo Pèrez per squalifica e Roberto Candido per infortunio: sui tanti lanci lunghi di Perego, Bello e Baldan il centrale ospite Antonini Lui disputa una partita strepitosa in marcatura su Isella, che oltre il novantesimo reclama un rigore per un contatto in area proprio con il difensore italobrasiliano, al pari dei compagni di reparto mentre nè Sordillo, destro da fuori al 45′, nè Pontiggia, conclusione da ottima posizione al 95′, riescono a trovare i tre pali difesi da Guarino. A poco vale la gran quantità di attaccanti che mister Danilo Tricarico manda in campo nel corso della ripresa, perché gli spazi strettissimi in cui devono muoversi i quattro attaccanti biancorossi regalano un paio di palle interessanti al solo Gaeta, ma l’attaccante non trova lo spunto giusto per mettere a segno la prima rete in biancorosso.

Se i rossoverdeblù possono far festa per la salvezza praticamente acquisita con larghissimo anticipo e i play-off che si fanno sempre più concreti, la Casatese può comunque bilanciare l’amaro della sconfitta con il dolce del primo posto mantenuto grazie al pareggio del Seregno al “Ferruccio” contro la specialista Ponte San Pietro, alla decima “X” stagionale. Si rifà sotto il Crema, vittorioso con il minimo scarto sul campo del Breno.

Il prossimo turno

Match esterno complesso per la capolista Casatese, chiamata ad affrontare il temibile Fanfulla, quinto in classifica, mentre il NibionnOggiono riceverà al “De Coubertin” lo stesso Breno.

I risultati del 23° turno

Breno 0-1 Crema
Brusaporto 0-1 Scanzorosciate
Calvina 0-3 Fanfulla
Caravaggio 2-2 Tritium
Franciacorta 2-2 Virtus CiseranoBergamo
Real Calepina 0-1 Vis Nova Giussano
Seregno 0-0 Ponte San Pietro
Casatese 0-1 NibionnOggiono
Villa d’Almè 3-4 Sona*

*Giocata sabato.

La classifica

Casatese-NibionnOggiono: le foto del derby

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio