Seguici

Calcio

Lecco-Pro Patria: la “classica” affidata a Francesco Carrione, due precedenti con i blucelesti

Il fischietto campano diresse, a novembre 2020, il convulso Grosseto-Lecco che venne seguito da un lungo strascico di polemiche. Precedenti anche per assistenti e quarto uomo

Gli istanti che hanno preceduto il "via" dell'ultimo e convulso Grosseto-Lecco
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Francesco Carrione della Sezione Aia di Castellammare di Stabia. Non è un nome banale quello che accompagna la designazione arbitrale in vista di Lecco-Pro Patria. Il fischietto campano ha diretto, a novembre 2020, il convulso Grosseto-Lecco: il post partita fu lunghissimo, denso di provvedimenti disciplinari, e decisamente velenoso. Al terzo anno in categoria, Carrione ha diretto i blucelesti anche in Serie D: sul finire della stagione 2015/2016 fu designato per un Ciliverghe Mazzano-Lecco poi terminato con una larga e meritata vittoria (2-4) in favore delle Aquile. Nel corso di questa stagione ha arbitrato 13 partite, distribuendo 66 cartellini gialli (5,08 di media), cinque cartellini rossi (tutti per doppia ammonizione) e otto calci di rigore (tra cui uno nella gara disputata in Maremma).

Il fischietto campano sarà coadiuvato dal primo assistente Giuseppe Giacinto della Sezione Aia di Teramo, un precedente, dal secondo assistente Giulio Basile della Sezione Aia di Chieto, un precedente, e dal quarto uomo Daniele Virgilio della Sezione Aia di Trapani, all’ottavo incrocio con i colori blucelesti.

Daniele Virgilio di Trapani BONACINA/LCN SPORT

Lecco-Pro Patria: arbitro e quaterna

Francesco Carrione
Castellammare di Stabia

Giuseppe Di Giacinto
Teramo

Giulio Basile
Chieti

Daniele Virgilio
Trapani

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio