Seguici

Video

Uragano AcciaiTubi: biancorosse quasi perfette, Don Colleoni battuta (3-0). Ora c’è Palau sulla strada per la Serie A2. Le interviste

Al “Bione” non c’è praticamente mai storia: biancorosse perfette in battuta, le bergamasche non riescono a opporre quasi mai resistenza. Ora nuovo scontro con le sarde

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Serata praticamente perfetta per l’AcciaiTubi Pallavolo Lecco Alberto Picco, che mette in un cassetto le incertezze palesate in gara-1 e si abbatte come un uragano su Don Colleoni Trescore Balneario in gara-2. Accesso strameritato al secondo turno dei play-off promozione, dove le biancorosse troveranno Capo d’Orso Palau, che ha fatto en-plein di set vinti nella serie con CBL Costa Volpino e ora si appresta a ricevere la capolista del condiviso minigirone “B1”: lo score parla di due vittorie esterne durante la stagione regolare (1-3 e 2-3), una a testa.

La gara ha un fil rouge ben facile da individuare, che rende paradossalmente scarna la descrizione della stessa: l’AcciaiTubi picchia fortissimo sin dalla prima battuta, capitalizzando poi il tutto grazie agli attacchi di Ratti, Lancini e Valli, cui va sommato il preziosissimo contributo delle centrali Manzano e Focaccia, oltre alla regia di Dall’Igna e alle poche sbavature di Lussana&Co in ricezione e difesa. Le bergamasche ci capiscono veramente poco e tengono botta solo fino a metà della seconda frazione, quando la subentrata Mainetti scava il solco tra le due compagini grazie un ottimo turno in battuta. Definiti i rapporti di forza, le lecchesi hanno gioco quasi facile nel terzo e decisivo set: 7-0 in partenza e 25-15 finale, con tanto di tre aces di capitan Focaccia; di storia non ce n’è mai.

Ratti: 13 punti, è MVP

Gran prestazione corale delle biancorosse, con menzioni speciali per Sonia Ratti (13 punti, +10 V-P), Greta Valli (12 punti, +5 V-P, 40% ricezione perfetta) e Arianna Lancini (9 punti, +4 V-P, 30% ricezione perfetta). Solide anche capitan Martina Focaccia (7 punti, +5 V-P) ed Elisa Manzano (8 punti, +7 V-P, 3 muri) e Silvia Lussana (40% ricezione perfetta). Tra le file delle bergamasche solo Nadia Rossi si porta vicina alla doppia cifra (7 punti), ma un evidente calo nel corso del terzo set le toglie la possibilità d’incidere maggiormente.

AcciaiTubi Picco Lecco 3-0 Pall. Don Colleoni

Parziali: 25-13; 25-16; 25-15.

Picco Lecco: Dall’Igna 1, Lancini 9, Ratti 13, Focaccia 7, Valli 12, Manzano 8, Lussana (L), Mandaglio, Mainetti 1. Ne: Martinelli, Esposito, Grazia, Biava. All: Gianfranco Milano.

Don Colleoni: Milani 2, Rossi N. 7, Pillepich, Zonta 4, Mehic 2, Tonello 5, Locatelli (L), Bettoni, Ravasio, Pasinetti 2. Ne: Rossi A., Fontana. All: Matteo Prezioso.

Durata set: 20′, 22′, 22′.

Le interviste a Sonia Ratti, Martina Focaccia e Greta Valli

Sonia, una serie quasi perfetta per te:
«Sono molto contenta che Gian mi abbia dato spazio e di poter dimostrare ciò che sto imparando durante gli allenamenti, scendo in campo per dimostrare di poter dare il mio contributo nonostante la giovane età».

Concentrate sin dalla prima battuta:
«Ci siamo allenate molto e siamo concentrate sul nostro obiettivo, pensando già a Palau. Ci aspettano allenamenti intensi».

Che gara vi aspetta?
«Palau sa pungere, dovremo essere concentrate».

Martina, siete state cattive e concentrate in tutti i fondamentali:
«Sicuramente volevamo dimostrare di essere arrivate prime per un motivo, è stata anche una questione di orgoglio oltre ad aver imparato qualcosa dei cinque set di gara-1».

Vi aspettavate un’avversaria più combattiva oltre ai vostri meriti?
«Siamo partite pensando a una squadra da limitare, magari loro hanno sofferto il fatto di giocare fuori casa. Appena siamo calate sono uscite, ma non hanno avuto il tempo di capire la cosa».

Battuta decisiva:
«Era il fondamentale su cui fare la partita e ci abbiamo lavorato, le indicazioni sono state rispettate».

Ora Palau, ve l’aspettavate così facilmente in semifinale?
«Pensavo sarebbe stata una serie combattuta con CBL. Abbiamo un conto in sospeso a livello sportivo, ci aspetteranno con il coltello tra i denti. Ci aspetta una battaglia al pari del resto del campionato, sarà una trasferta complicata».

Greta, una partita quasi perfetta tranne un breve passaggio:
«È stata un’ottima prestazione della quale avevamo bisogno per fare morale e trovare nuove sicurezze in vista del prossimo incontro. Non si poteva fare meglio».

Voglia di rivalsa?
«Più che pensare al campionato, ormai lontano, dobbiamo ragionare sulla semifinale play-off. Sono esperte e hanno giocatrici che sanno il fatto loro che ci hanno già messo in difficoltà. Andremo a giocare la nostra partita».

Logistica complessa in vista di Palau:
«Non ci diamo alibi, non cambia quello che dobbiamo andare a fare. Non ci aspettavamo un risultato così netto da parte loro».

State crescendo nei momenti topici:
«Abbiamo interrotto la stagione regolare dopo un momento positivo, lo stop ci ha costretto a ripartire e rimettere i mattoncini. Speriamo di avere tanti fine settimana in campo».

(Foto De Cani/Picco Lecco)

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Video