Seguici

Calcio

Calcio Lecco, la Primavera demolisce la Pro Vercelli: tre punti che possono valere oro

La seconda squadra bluceleste cala il poker contro le bianche casacche e spera: decidono Ronci e Malinverno nel primo tempo, Cateni e Arienti nella ripresa

Ronci esulta dopo aver sbloccato il risultato BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Doveva vincere per continuare a sperare e l’ha fatto. La Primavera bluceleste di mister Mastrolonardo incanta e regala una prestazione sontuosa contro la Pro Vercelli, seconda forza del campionato che poteva sperare ancora di vincere il girone A. Il Lecco chiude come quinta in classifica. In questo momento è molto forte la speranza della permanenza in Primavera 3, categoria che questa squadra merita ampiamente di giocare. Si attende nei prossimi giorni l’ufficialità dei campionati per la stagione 2021/22 in base anche alle promozioni e retrocessioni delle rispettive Prime Squadre, con l’Alessandria in finale con il Padova e la seconda squadra che ha chiuso in quarta piazza.

La partita

Al Rigamonti-Ceppi però non c’è partita, perché dopo una prima mezz’ora di relativo equilibrio, i blucelesti esplodono e creano palle gol a raffica. Il vantaggio al 29’ è firmato da Ronci, che raccoglie al centro dell’area il passaggio di Bonsi, bravo a giganteggiare lungo la fascia destra. Un paio di minuti più tardi è Veneruso sulla corsia di sinistra, a liberarsi di un paio di marcatori con uno slalom nello stretto e a guadagnarsi un calcio di rigore. Dagli undici metri Malinverno è glaciale e firma il raddoppio. Prima del duplice fischio ci potrebbe essere gloria anche per Haidara, ma il suo destro si stampa sul palo.

Nella ripresa gli ospiti partono con un piglio più aggressivo e schiacciano i blucelesti nella propria metà campo. I ragazzi di Mastrolonardo resistono quei venti minuti necessari per smorzare il forcing e ricominciano a macinare calcio. Al 64’ il subentrato Cateni si libera con un doppio passo e scarica in porta il pallone per il 3 a 0. La Pro Vercelli fatica a trovare il ritmo e rimane anche in inferiorità numerica per l’espulsione di Jukaj. Il Lecco controlla e all’83’ Sberna può siglare la quarta rete. Il definitivo sigillo arriva qualche minuto più tardi, all’88’ con Arienti che colpisce da lontano. Nel recupero un sussulto d’orgoglio porta Maggio a cercare il gol della bandiera, ma Bonadeo vola e con un miracolo mantiene il clean sheet.

Il Lecco vince e si riprende ciò che era suo a inizio anno, l’obiettivo di poter giocare ancora in Primavera 3 e con questo piazzamento si attende solo l’ufficialità.

Calcio Lecco 4-0 Pro Vercelli

Marcatori: Ronci (L) al 29’; Malinverno (L) al 33’ su rigore; Cateni (L) al 64’; Arienti (L) all’88’

Lecco: Bonadeo, Bonsi, Veneruso (Ausanio dal 78’), Sberna, Bosia (Vimercati dal 78’), Medici, Castillo, Malinverno, Ronci (Arienti dal 70’), Romeo (Cateni dal 58’), Haidara (Pezzotta dal 78’). A disposizione: Pulze, Sala, Moja, Cicoria, Fusto, Annibale, Gini. Allenatore: Roberto Mastrolonardo.

Pro Vercelli: Caressa, Imperato (Di Chio dal 46’), Brollo (Roberto dall’87’), Pane, Vetri (Toure dal 41’), Liberali, Mezzatesta, Dall’Olio (Oro dal 78’), Jukaj Maggio, Rosset (Campana dal 78’). A disposizione: Samarxhi, Fiore, Peretti, Runcio, Romano, Grosso. Allenatore: Antonio Alacqua.

Ammoniti: Ronci, Malinverno per il Lecco; Pane, Jukaj per la Pro Vercelli.
Espulsi: Jukaj della Pro Vercelli al 67’ per doppio giallo.

Arbitro: Sig. Ruben Lodetti di Treviglio (Andrea Stracquadaini di Seregno e Federico Stangoni di Sondrio).

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio