Seguici

Calcio

Calcio Lecco, ai dettagli l’accordo con Zironelli: sarà il nuovo allenatore bluceleste

Fracchiolla e Di Nunno hanno rotto gli indugi, puntando sul rodato tecnico che in tempi recenti ha ben guidato la Sambenedettese nonostante le problematiche societarie

Mauro Zironelli BUFFA/IMAGE SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Alla fine ha vinto l’esperienza: sarà Mauro Zironelli il nuovo allenatore della Calcio Lecco 1912. Il 51enne tecnico di Thiene, salvo sorprese dell’ultimo momento, si siederà sulla panchina bluceleste a partire dal prossimo 19 luglio, giorno in cui si terrà il raduno allo stadio “Rigamonti-Ceppi”. Stadio che il tecnico veneto ha avuto modo di visitare nel pomeriggio di mercoledì insieme al diesse Domenico Fracchiolla, tra i momenti di una giornata che l’hanno visto incontrarsi anche con il patron Paolo Di Nunno presso la sede dell’Elettronica Videogames di Cormano. Il momento decisivo, durante il quale è stata praticamente trovata la quadra che ha messo il Lecco davanti alle concorrenti Monopoli e Fermana. Con Zaffaroni forse diretto in Serie B (ChievoVerona), la dirigenza lecchese è andata decisa sull’allenatore veneto, rodato da gavetta e varie esperienze in categoria.

La carriera

Appesi gli scarpini al chiodo dopo una lunga carriera tra Serie C e Serie A, Zironelli ha iniziato a lavorare nei settori giovanili del Vicenza e poi del Bassano; nel 2012 ha quindi iniziato tra i grandi guidando l’Abano in Eccellenza. Da lì è iniziata la sua scalata: Sacilese (Serie D, dimissioni), AltoVicentino (Serie D, 2°), un ottimo biennio a Mestre (2016-2018, Serie D e Serie C), Bari (2018, Serie B) e subito la neonata Juventus U23 (2018, Serie C) a causa dell’estromissione dei Galletti dalla cadetteria, Modena (2019, esonero) e Sambenedettese (Serie C, dimissioni). Dai rossoblù si è congedato, non senza veleni, a inizio febbraio con la squadra quinta in classifica nel girone “B” nonostante i tanti scricchiolii, preludio alle enormi difficoltà che si sarebbero palesate da lì a poco. Ora, sempre con il beneficio d’inventario, una nuova avventura in un ambiente “pesante”: erediterà un buon gruppo tecnico, all’interno del quale saranno innestati giovani, tra quali si punta a mantenere anche quel Masini che ha pubblicamente lodato durante l’esperienza nelle Marche, e meno giovani.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio