Seguici

Calcio

Una magia di Iocolano non basta: l’Albinoleffe rimonta il Lecco e raggiunge la Pro Vercelli. La sintesi

La splendida punizione del fantasista a metà primo tempo non basta: nel giro di cinque minuti Cori e Tommaselli regalano il passaggio del turno ai padroni di casa

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

La buona sensazione è quella lasciata dall’aver visto un Lecco che se l’è giocata con l’ultima semifinalista dei play-off. La cattiva sensazione è determinata dal fatto che con uno-due over in più, sempre considerando le pesanti assenze di Lora, Galli e Celjak, questa squadra potrebbe dire veramente la sua fino alla fine di aprile. Entrambe convivono dopo l’eliminazione delle Aquile dalla Coppa Italia di Serie C per mano dell’Albinoleffe, che alla storia lecchese ha spesso inferto dei colpi mortali: alla squadra di mister Mauro Zironelli non è bastata la perla di Simone Iocolano su calcio di punizione a metà primo tempo, perchè le accelerazioni dei bergamaschi nell’ultimo quarto d’ora sono bastate e avanzate per infliggere l’uno-due decisivo con Cori e Tommaselli nel giro di soli quattro minuti. Poi, nella ripresa, un bell’intervento di Pagno e un po’ d’imprecisione al momento topico hanno impedito di portare la gara quantomeno ai supplementari. Il gruppo è giovane e di talento, si vede, ma tra sette giorni, sul campo di una Pro Vercelli agguerrita e forte serviranno tutti i dettagli mancati al “Città di Goorgonzola”.

La partita

Il Lecco prende in mano sin da subito il pallino del gioco, ma le occasioni latitano fino al 22′: Iocolano prende i tre passi lunghi e, dai venti-ventidue metri, mette la palla sopra la barriera e sotto l’incrocio dei pali alla destra di Pagno, che compie un gran volo ma non può nulla. Applausi a scena aperta per il “17” bluceleste, oggi in maglia verde. L’Albinoleffe cresce nell’ultimo quarto d’ora e si fa pericolosissimo: prima Nichetti (41′) manca il bersaglio grosso di pochissimo con un bel destro dal limite, poi Cori (43′) calcia dalla sinistra e trova la decisiva deviazione di Battistini che mette fuori tempo l’incolpevole Pissardo; infine (48′) Tomaselli si fa trovare tutto solo, ancora una volta con la sinistra, e con una bella conclusione al volo prende nuovamente in controtempo il portiere lecchese: rimonta completata per la squadra di mister Michele Marcolini.

Nella ripresa il Lecco riparte forte: al 2′ Masini lancia Petrovic nello spazio, il “10” calcia forte ma Pagno si esalta. Buona la manovra tessuta dai lecchesi, ma i padroni di casa si difendono, come al solito, con ordine e senza grandissimi affanni, tentando sempre di ripartire velocemente grazie alle belle sponde di Cori. Al 35′ il subentrato Mastroianni serve bene Tordini a centro area, ma la conclusione del giovane attaccante si perde alta sopra la traversa, infine (38′) Kraja recupera splendidamente palla sulla trequarti e serve Iocolano sulla sinistra, ma il fantasista bluceleste prova un difficile pallonetto che Pagno controlla con estrema facilità. È l’ultimo acuto della gara.

Albinoleffe 2-1 Lecco (2-1)

Marcatori: Iocolano (L) al 21’ p.t.; Cori (A) al 42’ p.t.; Tomaselli (A) al 47’ p.t.

Albinoleffe (3-5-2): Pagno; Borghini, Saltarelli, Riva (dal 41’ s.t. Marchetti); Gusu, Nichetti (20’ s.t. Poletti), Genevier, Giorgione, Tomaselli (20’ s.t. Petrungaro); Galeandro, Cori. A disposizione. Rossi, Savini, Cerini, Piccoli, Berbenni, Doumbia, Ravasio, Zoma, Miculi. All.: Marcolini.

Lecco (3-4-2-1): Pissardo; Marzorati, Battistini (1’ s.t. Merli Sala), Enrici; Masini, Kraja (41’ s.t. Purro), Lakti, Giudici (21’ s.t. Zambataro); Buso (21’ s.t. Tordini), Iocolano; Petrovic (31’ s.t. Mastroianni). A disposizione: Ndiaye, Ciancio, Malinverno, Haidara, Reda, Bia. All. Zironelli.

Arbitro: Burlando di Genova 6.

Note: ammoniti Marzorati, Merli Sala (L) e Gusu, Giorgione, Genevier, Saltarelli (A).

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio