Seguici

Calcio

Lecco verso Gorgonzola, Zironelli: «Non siamo una squadra attendista. Campo difficile, ma… Tordini? Lasciamolo tranquillo». I convocati

Il tecnico predica calma dopo la roboante vittoria (4-1) con il Legnago: si va verso la conferma in blocco dell’ultima formazione. Tante le insidie tra i milanesi

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Vigilia di campionato numero tre in casa Calcio Lecco 1912. I blucelesti stanno definendo gli ultimi dettagli in vista della seconda trasferta nel giro di poche settimane sul campo di Gorgonzola: dopo l’Albinoleffe in Coppa Italia le Aquile incroceranno la Giana Erminio padrona di casa. Squadra che sta bene ed è in un momento di buona fiducia dopo la positiva partenza (4 punti in 2 partite). Corsa ed equilibrio sono tra le caratteristiche primarie delle due compagini, ma su entrambi i fronti del campo ci sono giocatori in grado di spostare l’equilibrio del match con una singola giocata. Verosimile la conferma in blocco delle formazioni che hanno ben figurato durante la seconda gara di campionato: ultima parola, chiaramente per mister Mauro Zironelli e mister Oscar Brevi, capitani navigati per la categoria.

Verso Giana Erminio-Lecco: la conferenza di mister Zironelli

Mister, partita diversa rispetto a quella con il Legnago:
«Abbiamo conosciuto il campo di recente e sarà difficile, dovremo essere bravi noi a farla diventare semplice. Non dovremo fare calcoli, perché, tanto per cominciare, non se siamo capaci; il nostro scopo sarà quello di andare forte dall’inizio alla fine».

Tra Vercelli e Legnago fasi offensive diverse:
«Non tutte le squadre sono uguali, la costante è quella mostrata da Pro Vercelli e Albinoleffe. Facile andare in sala stampa e dire che gli altri mettono il pullman davanti alla porta, bisogna essere bravi a fare determinate cose per risolvere queste partite».

Su Celjak:
«È a disposizione, ha fatto la settimana completa. A parte Galli, Sparandeo e Purro saranno tutti della gara».

Gara decisa dagli episodi?
«Non siamo una squadra attendista, non abbiamo nelle corde gestione e attesa. Siamo nati per essere propositivi, l’abbiamo visto durante l’ultima partita».

Che Giana ti aspetti?
«Hanno parecchi giovani, ci saranno forza fisica ed esuberanza. Dovremo essere bravi a essere più intensi, cercando di capire subito quali sono le condizioni del campo per capire cosa fare».

La presenza della proprietà:
«È stata una bella settimana, del resto dopo le vittorie è sempre così: sarebbe bello abituarsi a questa cosa. Abbiamo undici giocatori ventenni, meno peso hanno sulle spalle e meglio è; non possiamo mai smettere di giocare».

Sulla settimana di Tordini:
«Si è allenato forte, come sempre. Normale che quella con il Legnago è stata una grande partita per lui; deve pensare ad andare forte e basta, non gli abbiamo detto niente perché è giusto che sia così. Siamo in tanti, lo sa, si è fatto trovare pronto ed è quello che conta per un giocatore. Lasciamolo sereno».

La composizione dell’attacco:
«Abbiamo provato soluzioni diverse ed è andata bene. Non vedo perché dovrei fare altre cose, in questo periodo stiamo provando a tenere alto il livello di tutti i giocatori; c’è qualche acciacco, ma non è nulla di grave».

Su Ganz e Morosini:
«È stata un’occasione e l’abbiamo sfruttata per fargli fare tanti minuti, ma non sono ancora al livello di condizione degli altri. Prima devono mettersi a posto fisicamente, poi andranno in campo a fare il loro insieme agli altri. Nessuna zavorra per loro, sarebbe controproducente per loro. Questa è una piazza importante, con un’euforia altalenante che vivo quotidianamente. Sarà un campionato stressante, dovremo vivere alla giornata».

I singoli della Giana:
«Hanno giocatori importanti che hanno tanti anni di categoria sulle spalle, con qualità che ci possono mettere in difficoltà. Sarà una partita insidiosa, un derby lombardo che è sempre particolare».

Giana Erminio-Lecco: i convocati

Zironelli lascia a casa Ermes Purro, Luca Sparandeo e Giorgio Galli, ma ritrova i centrocampisti Vedran Celjak, di rientro dalla squalifica, ed Erald Lakti, la scorsa settimana impegnato con la Nazionale Under 21 dell’Albania.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio