Seguici

Calcio

Testa a testa con Brevi: Merli Sala multato. Squalificato il preparatore Strano della Giana. Guidetti salta il Lecco

Il comportamento dell’esperto difensore bluceleste sarà esaminato anche dalla Procura Federale per l’eventuale violazione delle norme anti-Covid

Ivan Merli Sala BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Un’altra multa piove in casa della Calcio Lecco 1912. Dopo il patron Paolo Leonardo Di Nunno anche capitan Ivan Merli Sala è stato punito dalla Lega Pro con un’ammenda di cinquecento euro. È la sanzione comminata dal Giudice Sportivo Dott. Stefano Palazzi, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Silvano Torrini nelle sedute del 13 e del 14 settembre 2021, nei confronti dell’esperto difensore bluceleste per un testa a testa con mister Oscar Brevi al termine della gara; sanzione pesante per il preparatore dei portierie Ottavio Strano, che starà fermo per quattro partite. Guardando a Lecco-FeralpiSalò, invece, sarà sicura l’assenza dell’esperto centrocampista Luca Guidetti, che con il Mantova (1-1) ha rimediato due ammonizioni nel giro di sette minuti ed è stato così espulso.

Matteo Marotta, a sinistra, e Luca Guidetti BONACINA/LCN SPORT

Giana-Lecco: Merli Sala multato

CALCIATORI NON ESPULSI
AMMENDA € 500.00
MERLI SALA IVAN (LECCO)
per aver tenuto al termine della gara una condotta non corretta appoggiando la sua fronte contro quella dell’allenatore avversario, riservata alla Procura federale ogni valutazione in ordine al rispetto dei protocolli COVID.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 4 C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (r.proc. fed.).

ALLENATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER QUATTRO GARE EFFETTIVE E AMMENDA € 1.000.00
STRANO OTTAVIO (GIANA ERMINIO)
per aver, al termine della gara, tenuto una condotta gravemente irriguardosa nei confronti dell’arbitro:
1. correndo verso di lui, urlando al suo indirizzo parole non percepite nel loro contenuto e contestualmente spingendolo, in maniera leggera, con una mano sulla spalla destra.
2. dopo la notifica del provvedimento di espulsione portandosi verso l’arbitro e mettendosi a una distanza di pochi centimetri dalla sua faccia, continuando ad urlare parole del pari non percepite nel loro contenuto a causa del tono elevato.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 1, lett. b), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (r.proc.fed.)

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
BONALUMI SIMONE (GIANA ERMINIO)
GUIDETTI LUCA (FERALPISALÒ)

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio