Seguici

Calcio

Un tempo di sofferenza, poi cambia il vento: il Lecco batte anche la Feralpi Salò

Il Lecco soffre per 45 minuti ma non capitola, bresciani fermati da due pali. Nel secondo tempo i blucelesti cominciano a macinare gioco palla a terra e con Iocolano trovano la terza vittoria consecutiva

I giocatori blucelesti festeggiano il gol del vantaggio di Iocolano
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Se le due vittorie precedenti erano giunte all’insegna della qualità, la terza è nel segno dell’orgoglio. Il Lecco soffre un tempo ma non capitola, poi approfitta del vento a favore (fattore determinante) e ricomincia a giocare palla a terra, superando la Feralpi Salò con un colpo da biliardo di Iocolano.

Prima occasione per gli ospiti che da calcio d’angolo di Di Molfetta colpiscono il palo con un colpo di testa di Hergheligiu, sul rimpallo ci provano lo stesso centrocampista e poi Miracoli, senza inquadrare la porta.

Alla mezz’ora, dalla sinistra, il pallone arriva con un po’ di fortuna a Di Molfetta che da posizione favorevole “ciabatta” e mette fuori. Al 33′ ci prova Giudici di controbalzo con il mancino, in Curva Nord. Ancora la Feralpi Salò ha una grande chance con Miracoli al 34′, colpo di testa molle su cui Pissardo non ha problemi. Subito dopo Hergheligiu dalla distanza, pallone deviato e ancora il numero uno bluceleste a bloccarla. Al 40′ punizione di Di Molfetta, bassa e tesa, Pissardo la fa sua senza deviazioni pericolose. Subito dopo altra punizione dal lato opposto, lo stesso numero 7 bresciano calcia bene e non va lontano dall’incrocio dei pali. Al 44′ da calcio d’angolo arriva il secondo legno dei bresciani: deviazione di Carraro e Pisano di testa colpisce la parta alta della traversa.

Ripresa: cambia la musica

A inizio ripresa è un altro Lecco, ci prova Tordini calciando dopo un bellissimo uno-due con Mastroianni, Gelmi si salva toccandola sul palo; sul prosieguo dell’azione Zambataro crossa subito e lo stesso Tordini stacca di testa in tuffo, esultando per il gol: l’arbitro Molfetta (che sostituisce l’infortunato Fontana) non reputa che la palla abbia varcato la linea.

Il vantaggio del Lecco al 54′: il Lecco fraseggia bene e arriva al limite dell’area, Iocolano salta un uomo, vince il rimpallo e fulmina Gelmi con un destro imparabile. Il Lecco c’è: 60′, Giudici sgroppa a sinistra, chiama l’accorrente Iocolano che calcia con il destro a giro e sfiora l’incrocio.

La Feralpi ha la grande chance al 70′ da corner, colpo di testa di Miracoli e Pissardo compie un prodigio bloccandola quasi sulla linea e prendendo anche qualche colpo proibito. Gli ospiti lamentano un rigore francamente difficile da vedere.

Poco più tardi grande azione di Zambataro sulla destra, palla in mezzo invitante sulla quale nessuno è in grado di intervenire; sul rimpallo ci prova Merli Sala, murato, il pallone arriva a Ganz che la butta dentro ma partendo da posizione di fuorigioco. Presunto rigore per fallo di Suagher, ma Molfetta lascia correre.

Calcio Lecco 1-0 Feralpi Salò (0-0)

Marcatori: Iocolano (L) al 9′ s.t.

Lecco (3-4-3) Pissardo; Merli Sala, Marzorati, Enrici; Zambataro, Masini, Lora (dal 17′ s.t. Kraja), Giudici (dal 40′ s.t. Celjak); Tordini (dal 26′ s.t. Petrovic), Mastroianni (dal 26′ s.t. Ganz), Iocolano (dal 40′ s.t. Lakti). (Ndiaye, Celjak, Lakti, Battistini, Di Munno, Reda, Kraja, Morosini, Bia, Buso). All. Zironelli.

FeralpiSalò (4-3-1-2) Gelmi; Bergonzi, Pisano, Suagher, Corrado (dal 35′ s.t. Brogni); Herheligiu (dal 28′ s.t. Corradi), Carraro, Balestrero (dal 35′ s.t. Damonte); Di Molfetta (dal 17′ s.t. Guerra); Miracoli (dal 35′ s.t. Spagnoli), Luppi (Liverani, Porro, Bacchetti, Legati, Cristini, Salines). All. Vecchi.

Arbitro: Federico Fontani di Siena.

Note. Ammoniti Marzorati, Lora, Tordini, Pisano, Pissardo. Angoli 3-5.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio