Seguici

Calcio

Pagelle | Sofferenza ed episodi premiano un Lecco tignoso. Alla FeralpiSalò rimane la prestazione. Pissardo-Zambataro-Iocolano brillano

Il lampo del fantasista decide una partita molto intensa e parzialmente dominata dagli ospiti. Gran prestazione del portiere e del centrocampista, ma anche Mastroianni…

Simone Iocolano BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Calcio Lecco 1912 7: la sofferenza era nel piano partita, visto il livello dell’avversario. Due legni tengono in gioco i blucelesti, che ringraziano e capitalizzano. Otto titolari c’erano già lo scorso anno, alcuni sembrano di un altro livello: niente accade per caso.

Pissardo 7: una parata che vale un gol su Miracoli. Ma la sua era già una prestazione molto solida.

Merli Sala 6: i tre centrali soffrono dinamismo degli attaccanti bresciani e se la cavano con l’esperienza. Nel finale regala un pallone potenzialmente sanguinoso alla FeralpiSalò.

Marzorati 6: nel primo tempo perde un paio di volte la marcatura dell’avversario, poi cresce come il resto della squadra.

Enrici 6: anche lui rischia un po’ quando perde Di Molfetta a metà prima frazione, poi si assesta.

Zambataro 7: un’altra grande partita per questa freccia di scuola Atalanta. Dal suo piede nasce spesso qualcosa d’interessante.

Masini 6,5: ecco, lui nella prima frazione riesce a mettere un po’ di argine alle folate che arrivano dal lago di Garda. Tiene quel livello per tutta la gara.

Lora 6: nel primo tempo è tra quelli che fa fatica a trovare le misure negli appoggi, ma è lui a ripulire la palla che Iocolano trasforma in oro.

(dal 17′ st Kraja 6,5: entra bene in campo, regalando soprattutto dinamismo. Gioca di prima o, al massimo, a due tocchi).

Giudici 6,5: passa da un primo difensivo a una ripresa all’arrembaggio, che mette talvolta in crisi la retroguardia bresciana.

(dal 40′ st Celjak sv).

Tordini 6,5: una sola fiammata, ma che gli regala due quasi gol nel giro di pochissimi secondi.

(dal 26′ Petrovic 6,5: si sbatte parecchio, tenendo su e recuperando più di un pallone prezioso).

Mastroianni 6,5: ci sta abituando a uno standard qualitativo elevato. Il colpo di tacco che libera Tordini al limite è per palati fini.

(dal 26′ st Ganz 6: sempre fastidioso. Segna a gioco fermo sull’unica palla fronte porta che gli arriva: la prendiamo per una prova generale?).

Iocolano 7: sempre mobile sulla trequarti, ma qualche volta gira un po’ a vuoto. Poi tira fuori un tunnel+bomba dal limite e decide la partita: come uno dei tanti lampi caduti su Lecco prima della partita.

(dal 40′ st Lakti sv).

All. Zironelli 6,5: il bello di questa squadra è che sa giocare sia di spada che di fioretto. Vincere certe partite vale oro.

FeralpiSalò 6,5: vengono a Lecco, dominano un tempo, prendono un palo, una traversa, vanno sotto e infine sbattono su Pissardo. C’è anche poco da limare dopo una prestazione così.

Gelmi 5,5; Bergonzi 6, Pisano 6, Suagher 6, Corrado 6 (dal 35′ s.t. Brogni 6); Herheligiu 6,5 (dal 28′ s.t. Corradi 5,5), Carraro 6, Balestrero 5,5 (dal 35′ s.t. Damonte sv); Di Molfetta 6,5 (dal 17′ s.t. Guerra 5,5); Miracoli 6,5 (dal 35′ s.t. Spagnoli sv), Luppi 6. All. Vecchi 6,5.

Arbitro sig. Federico Fontani di Siena 6,5: il metro è coerente per tutti i 45′ durante i quali rimane in campo (sig. Manuel Gambuzzi di Reggio Emilia 6,5: rimane il giallo del gol-non gol di Tordini, ma non è lui a dover dare l’indicazione decisiva. Lui, arbitro di Serie D, si ritrova in campo in un big match di Serie C che gestisce tutto sommato bene).

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio