Seguici

Calcio

Calcio Lecco, arriva un’altra multa. Padova, squalificati mister Longo e Monaco. Mantova senza il diesse Battisti

I blucelesti sanzionati per le frasi pronunciate nel dopogara dal magazziniere Bonacina. Le sentenze i veneti e i virgiliani

Un'altra multa per la Calcio Lecco 1912 BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Arriva un’altra multa ai danni della Calcio Lecco 1912, questa volta per quanto accaduto dopo la sfida con il Padova. La società bluceleste si è vista affibbiare la sanzione di cinquecento euro per le parole pronunciate dal magazziniere Donato Bonacina dopo la gara con i veneti: il totale sale a seimila euro. A prendere la decisione il Giudice Sportivo Dott. Stefano Palazzi, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Silvano Torrini nelle sedute dell’11 e del 12 ottobre: squalificato l’allenatore dei padovani Raffaele Longo al pari del difensore Salvatore Monaco, mentre il Mantova, prossimo avversario, dovrà fare a meno della presenza del diesse Alessandro Battisti, fermato per una settimana.

Lecco-Padova: multa da 500 euro

DIRIGENTI ESPULSI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 19 OTTOBRE 2021 E AMMENDA € 500
BATTISTI ALESSANDRO (MANTOVA)
per avere, al 22° del 2° tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’arbitro, in quanto, si alzava dalla panchina, e protestava ripetutamente e veementemente nei confronti del suo operato. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 2, lett. b), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (panchina aggiuntiva).

COLLABORATORI NON ESPULSI
€ 500 DI AMMENDA
BONACINA DONATO (LECCO)
per avere tenuto un comportamento non corretto, mentre rientrava negli spogliatoi, pronunciando parole che provocavano una discussione fra i calciatori avversari, successivamente divisi dai rispettivi Dirigenti.
Misura e irrogazione della sanzione in applicazione degli artt. 2, comma 2, 13, comma 2, e 4 C.G.S., valutate le modalità complessive della condotta. (r.proc. fed., r.c.c.).

ALLENATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA E € 500 DI AMMENDA
LONGO RAFFAELE (PADOVA)
per avere, al 31° del 2° tempo regolamentare, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’arbitro perché‚ a seguito di una sua decisione, urlava nei confronti del predetto.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 2, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (panchina aggiuntiva).

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
MONACO SALVATORE (PADOVA)

CALCIATORI NON ESPULSI
AMMONIZIONE (III INFR)
MARZORATI LINO (LECCO)

AMMONIZIONE (I INFR)
IOCOLANO SIMONE (LECCO)

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio