Seguici

Calcio

Calcio Lecco, si presenta D’Agostino: «Gruppo e staff si sono messi subito a mia disposizione»

Il nuovo tecnico è stato presentato da da Maiolo e Filucchi, che ha spiegato: «Fracchiolla al momento non fa parte di questa società, Gomez? Le trattative sono svolte in modo riservato, i nomi lasciano il tempo che trovano»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Giorno di ufficialità e prime parole per mister Gaetano d’Agostino, nuovo tecnico della Calcio Lecco 1912. Se giovedì è stato il giorno delle formalità e del primo allenamento, con la rescissione del contratto con l’Alessandria arrivata intorno alle 19 e la firma sul nuovo documento apposta un paio d’ore dopo, venerdì è stato quello della première con la stampa locale. L’ex calciatore della Nazionale, poi allenatore di grigi e Virtus Francavilla, è stato spalleggiato da Francesco Filucchi, Direttore Tecnico, e Angelo Maiolo, Direttore Generale, che ha subito rotto il ghiaccio: «Era un profilo che seguivamo da tempo, era tra quelli vagliati insieme a mister Gaburro. Siamo contenti, quindi, di averlo portato qui: non ha bisogno di grandi presentazioni da parte mia».

«Abbiamo lavorato sull’aspetto mentale, ho dato alcuni concetti ai ragazzi, ma senza esagerare per non creare confusione – spiega D’Agostino -. Voglio vedere un approccio propositivo, bisogna uscire dal campo consapevoli di aver dato tutto senza la frenesia di prendersi il posto da titolare. Ho visto giocare il Lecco in tre occasioni, è una squadra che deve ancora esprimere tutto il potenziale che ha, credo che l’estro debba essere collegato a cuore e testa. Modulo? Stiamo lavorando sul 4-3-3 in vista della partita con la Pro Patria, ma di sicuro non faccio di uno schieramento il mio modello».

Sono stati i giorni in cui si è parlato di giocatori fuorirosa o quasi: «Di sicuro siamo in trenta, tanti, che ringrazio per la disponibilità. Dovremo poi fare delle scelte, questo è chiaro anche se la società mi ha dato la possibilità di scegliere». Ed è stato anche il tempo delle notizie di mercato, con Strambelli per cui si aspetta solamente la risposta della Federazione: «Ci siamo parlati molto con la società, per me è importante il lavoro quotidiano e l’ottimizzazione degli allenamenti. In questo momento valutiamo trenta giocatori, poi la rosa sarà scremata in base alle mie scelte». Il lavoro è iniziato con tutto il vecchio staff: «Sono grandi professionisti, che credono si possa fare un bel lavoro. Li ringrazio per come mi hanno accolto».

Interessante capire la posizione del DT Filucchi sui nomi di Domenico Fracchiolla e del giocatore Juanito Gomez: «Fracchiolla è un bravo professionista, che ha accompagnato il mister in questi giorni e non fa parte dell’organigramma nel momento in cui parliamo. La notizia di Gomez non so da dove sia uscita, operiamo in maniera ben definita sul mercato senza parlare dei giocatori a cui siamo interessati. L’obiettivo è quello di lavorare ancora in questo campo in base alle decisioni che verranno prese, sempre con l’obiettivo di rinforzare la squadra».

Perchè si è arrivati a un cambio in tempi brevi: «Il progetto tecnico di Gaburro è stato sostenuto con convinzione – spiega Filucchi -, poi possono subentrare delle tematiche che causano il cambiamento. Questo è avvenuto e non vi nego che oggi c’è grande entusiasmo per essere di fronte a una persona con grandi qualità tecniche e umane». Aggiunge Maiolo: «Lo spogliatoio non era più sereno, inoltre ci sono state delle affermazioni di Gaburro, fatte alla squadra, che non sono andate giù al presidente. Non credete, però: i problemi presenti nello spogliatoio sono gli stessi che erano stati coperti dai risultati lo scorso anno».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio