Seguici

Calcio

Serie D, calciomercato: il solito Legnano. Tanto movimento nella bergamasca e nel bresciano

Altro innesto da applausi operato dalla formazione lilla, che non è però l’unica a strappare alla concorrenza validi elementi, a poco più di due mesi dall’inizio ufficiale della stagione

L'ex NibionnOggiono Filippo Pirola con la nuova casacca dei bergamaschi USD CARAVAGGIO
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Un’altra settimana di calciomercato trascorsa nel mondo della Serie D ci avvicina di un ulteriore passo all’inizio della prossima stagione, sebbene ancora non dietro l’angolo, con Coppa e Campionato al via rispettivamente il 20 e 27 settembre. Non si registrano novità riguardo ai due team lecchesi, con la Casatese “sazia” per la lauta campagna acquisti operata, e un NibionnOggiono ancora all’asciutto di innesti. Le lancette corrono, così come ovviamente le squadre sul mercato.

Una squadra che non si è decisamente mai fermata è il Legnano, che nonostante tra gli altri i vari Ambrosini, Di Lernia o Grandi, si porta a casa anche il classe ’97 Stefano Pellini. Il forte mediano, con alle spalle una fruttuosa esperienza nella Primavera della Juventus, andrà a impreziosire ulteriormente la qualità del gruppo di mister Brando. Se si parla di grandi colpi e ambizioni, difficile che manchi all’appello il Seregno: dopo Danilo Alessandro anche Paulo Azzi, ala brasiliana, si è accasato alla corte di Franzini. Per lui la Serie B toccata con le casacche di Cittadella e Spezia, poi un girovagare nella terza serie tra svariati importanti club.

Stefano Pellini, alla Varesina nella seconda metà dell’ultima stagione VARESINA CALCIO

Trasferendoci in terra orobica, il Ponte San Pietro ha definito due tasselli fondamentali quali direttore sportivo e guida tecnica, rispettivamente Roberto Passoni e Giuliano Melosi. Dopo alcune esperienze recenti in Eccellenza il tecnico, avversario di tante battaglie nelle ultime stagioni contro la Calcio Lecco, torna in sella in quarta serie. Contro i blucelesti ricordiamo infatti le sfide affrontate alla guida di Grumellese, Borgomanero e Inveruno. Proprio alla guida dei gialloblù, nella stagione 2014/2015, il doppio confronto più clamoroso di tutti: inaspettata vittoria all’andata per 4-0 al Rigamonti-Ceppi, vendicato da un tennistico 6-0 bluceleste nel ritorno ad Inveruno.

Il Villa Valle, chiamato a una stagione di riscatto, prosegue il suo operato con altri due rinforzi. A disposizione di mister Bolis arrivano infatti anche l’esterno classe 2002 Gabriele Franceschini e l’attaccante classe 2001 Giacomo Serralunga. Il Caravaggio ha appena comunicato l’ufficialità del già noto acquisto dell’ex NibionnOggiono Filippo Pirola, ma si era già assicurato nei giorni scorsi le prestazioni di Lorenzo Cortinovis. Il classe ’99, compagno di reparto proprio di Pirola, arriva dal Telgate, ormai “confluito” nella Real Calepina. E proprio la nuova formazione bergamasca continua a plasmarsi sempre meglio: definiti infatti anche i rinnovi dei giovani Giorgio Lancini e Gianluca Manenti.

Massimiliano Tagliani, riferimento difensivo dei granata US BRENO

Situazione in movimento anche nel bresciano. Il Breno conferma numerosi elementi preziosi, quali Alberto Carminati, Massimiliano Tagliani, Lorenzo Melchiori e bomber Alessandro Triglia. A questi si uniscono due grandi colpi: Gabriele Mondini, centrocampista classe 2000 ex capitano del Darfo Boario, e Nicola Rossi, centrale classe ’94 ex capitano dello Sporting Franciacorta ed ex Ciliverghe. Una parola su queste due ultime compagini: per i primi lavori in corso per arrivare al meglio alla prossima stagione, partendo da rinnovi fondamentali quali quello di bomber Alessandro Bertazzoli. Per i secondi grande attesa dopo la domanda di ripescaggio presentata, assieme ad altre 30 formazioni, tra retrocesse dalla quarta serie o seconde classificate in Eccellenza.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio