Seguici

Calcio

NibionnOggiono, futuro confermato: la società lecchese «si ferma qui». Diritti di Serie D al Sangiuliano

L’associazione sportiva lecchese, nata nel 2016 dal sodalizio tra le due realtà preesistenti, ha deciso di dire «basta»: troppe le criticità legate alle strutture

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Il NibionnOggiono dice «basta». Non è una notizia che piove improvvisamente dal cielo, anzi, ma che sicuramente fa male: fa male perchè dietro la strepitosa Prima Squadra, che come “The Last Dance” si è regalata una splendida vittoria ai play off di Serie D, c’è un ottimo Settore Giovanile ereditato dalla fusione tra Nibionno e Oggiono del giugno 2016 e via via rafforzato. Al “De Coubertin” e in via Volta il pallone rischierà di non rotolare per un bel po’: una bella storia di sport lunedì ha conosciuto la parola “fine”. Per quanto riguarda i diritti sportivi di quarta serie, questi andranno con ogni probabilità al Sangiuliano, ambiziosissima compagine di Eccellenza pronta a fare il quarto salto in avanti consecutivo.

Il comunicato del NibionnOggiono

Come in tutte le storie, anche nelle più belle ed entusiasmanti, c’è sempre un inizio e una fine.

Dopo tanti anni di calcio, 30 per alcuni di noi, forse meno per altri, comunque tanti, arrivato il momento di mettere la parola fine: grazie a tutti, ma noi ci fermiamo qua.

NibionnOggiono non una Società, ma un’Associazione Sportiva Dilettantistica con 4 associati e un Consiglio Direttivo che, supportato da sponsor storici e importanti, ha saputo consolidare due realtà del territorio costruendo un “Dream Team” che oggi tutti celebriamo.

In 5 anni di storia comune A.S.D. NibionnOggiono ha conseguito i seguenti risultati:

L’unità di intenti che ha caratterizzato I’ A.S.D. NibionnOggiono ha creato una realtà sempre unita e forte che ha saputo superare le inevitabili difficoltà, al di là delle persone e degli atleti che la rappresentavano a quel momento.

Ora è arrivato il momento di fermarsi perché:

1. In quest’ultimo anno di pandemia tutto si è fermato: aziende, scuole, chiese, negozi, bar e ristoranti.
Il calcio dilettante invece ha proseguito il suo cammin, perché è valso il detto “The show must go on”, andando contro ai valori nei quali la nostra Associazione crede.

2. Comprendiamo le difficoltà delle Amministrazioni Comunali interessate, che hanno dovuto dedicarsi a priorità ed emergenze diverse, però non possiamo evitare di constatare che A.S.D. NibionnOggiono:
a. non ha un campo dove disputare la prossima stagione sportiva in quanto il “De Coubertin” di Oggiono non è agibile.
Nella scorsa stagione abbiamo usufruito di una deroga, con divieto di accesso al pubblico non solamente a causa Covid;
b. non ha un campo dove svolgere le sedute di allenamento e disputare i campionati giovanili visto che il sintetico al Centro “De Coubertin” di Oggiono non può ottenere l’omologazione della FIGC-Comitato Regionale;
c. l’unico campo rimasto a disposizione è il sintetico “Attilio Fumagalli” di Nibionno che, però da solo, non può assolvere a tutti gli impegni che le attività sportive sociali richiedono, per sovrapposizione di orari, senza richiamare la non idoneità a ospitare un campionato di Serie D.

Di fronte a tale scenario, con la massima serenità e razionalità, il Consiglio Direttivo ha convocato gli associati e i maggiori sponsor per analizzare la situazione e prendere le decisioni necessarie.

Viste le difficoltà gli associati hanno manifestato l’intenzione di percorrere una fra le seguenti opzioni:
1. cessare ogni attività sportiva, ponendo termine alla gestione dell’impianto “De Coubertin” il 30 Giugno 2021, data di scadenza prevista dalla proroga di autorizzazione per l’utilità del centro sportivo, sottoscritta con l’Amministrazione comunale di Oggiono;
2. favorire l’accesso di nuovi associati che decideranno eventuali programmi futuri.

Sabato prossimo, 26 Giugno 2021, il Consiglio Direttivo in carica si riunirà per assumere la decisione definitiva.

Lunedì 21 Giugno 2021, l’A.S.D. NibionnOggiono ha radunato, presso la cascina “Don Guanella” di Valmadrera, i calciatori e lo staff della prima squadra per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a raggiungere successi sportivi, forse insperati, ma di grandissima soddisfazione.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio