Seguici

Calcio

Prima delle “due centrali”

Sabato pomeriggio la prima amichevole con l’Atalanta Primavera, mentre il diesse Fracchiolla lavora per definire quasi completamente il gruppo

Domenico Fracchiolla BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Sabato pomeriggio alle 16.30 la Calcio Lecco 1912 affronterà l’Atalanta Primavera nella prima amichevole stagionale, che ancora una volta si terrà nel deserto del “Rigamonti-Ceppi”. Sarà l’occasione per vedere all’opera i blucelesti dopo le prime due settimane di lavoro sul campo contro un avversario di buon livello, che ha iniziato la propria preparazione lo scorso venerdì 23 luglio, cinque giorni dopo le Aquile. Sicuramente la squadra di mister Mauro Zironelli avrà, per quanto possa contare vista la valenza del match, il favore del pronostico e, ben più importante, la voglia d’iniziare ad affinare condizione atletica e preparazione a livello tecnico-tattica. Sarà anche l’occasione, salvo sorprese, per vedere all’opera l’attaccante Tomi Petrovic e magari Lino Marzorati, assenti durante il primo test, mentre l’ultimo arrivato Erdis Kraja ha disputato un tempo della partitella in famiglia.

Il mercato

E se ogni giorno che passa avvicina Simone Iocolano alla permanenza in bluceleste nonostante le sempre pericolose mire di altre compagini, che in tutta risposta avrebbero ricevuto una cifra a cinque zeri per l’acquisizione del cartellino, lo stesso non si può dire per Michele Emmausso, prossimo 24enne attaccante che con la maglia ha disputato 153′ distribuiti in 8 partite. Il napoletano interessa all’Ancona-Matelica, ma altre indiscrezioni parlano di un’ipotesi di lavoro prima imbastita e poi naufragata con il Monopoli dell’ex Lecco Alberto Colombo. In ogni caso sembra già terminata la sua nuova esperienza al nord Italia, così come potrebbe accadere ancora molto sulla fascia sinistra del centrocampo, dove oggi giostrano Luca Giudici, Siaka Haidara ed un Ermes Purro fresco di rinnovo fino al 2023: non tanto lui, ma piuttosto gli altri due citati, saranno valutati attentamente in queste prove sul campo. Occhio proprio all’asse con l’Atalanta, che dopo Kraja potrebbe mandare a maturare qui qualche altro elemento tornato a casa in estate. Del resto sul ripristinato asse Lecco-Bergamo si sono sempre mosse tante giovani promesse e di spazio, nella lista bluceleste, ce n’è per accoglierne ancora qualcuna anche se delle cessioni saranno sicuramente fatte.

La volontà del diesse Domenico Fracchiolla, raccontano le indiscrezioni, sarebbe quella di chiudere la gran parte delle operazioni di calciomercato entro le due settimane centrali di agosto, periodo di vacanza per eccellenza per il mondo extra-calcio, dedicando gli ultimi sette giorni al vaglio delle varie occasioni che inevitabilmente si presenteranno. Centrocampo e attacco saranno ritoccati quasi sicuramente, ma anche lo spot del braccetto difensivo sinistro potrebbe subire delle variazioni, così come è atteso un vice Pissardo. Sempre sperando in un ritrovato entusiasmo da parte del patron Paolo Leonardo Di Nunno, che per forza di cose rimane il deus ex machina delle questioni blucelesti e attende di capire se effettivamente ci saranno le basi per una trattativa nel corso del prossimo periodo, come affermato con forza dal presidente onorario Angelo Battazza non più tardi di una settimana fa.

Paolo Di Nunno, seduto, con, da sinistra, Fracchiolla, Maiolo e Battazza BONACINA/LCN SPORT

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio