Seguici

Calcio

Senza Moleri a centrocampo è emergenza: Bolzoni diventa una priorità. In difesa spunta Figliomeni

Mister D’Agostino ha a disposizione solo tre mediani per i due posti: oltre a Bobb, infatti, ci sono solamente i giovani Nacci e Marchesi. Il difensore del Catanzaro nuovo nome per il reparto

Moleri lascia il campo del "Piola" dopo esser stato espulso (Bonacina/LCN)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Calciomercato, giorno dodici inoltrato. Prosegue l’impasse in casa Calcio Lecco 1912 per quanto riguarda le compravendite, sin qui ferme al rientro di Ali Samake al Torino e conseguente dirottamento al Chieri, con la cui maglia ha segnato nell’ultimo fine settimana. Impasse che prosegue nonostante le nette decisioni di mister Gaetano D’Agostino, che ha scelto di fare a meno dei vari Chinellato, Magonara, Nivokazi, Vignati e Scaccabarozzi, tutti e cinque sulla lista dei partenti. Le tre giornate di squalifica affibbiate a Marco Moleri, però, impongono di mettere una marcia più alta al mercato bluceleste. E questo è anche il desiderio, sin qui espresso sottovoce, dello stesso tecnico, che nelle sue mani ha un gruppo ridotto all’osso in due reparti su tre.

Il giovane centrocampista mancherà nelle gare con Novara, Arezzo e Siena e questo apre un’emergenza vera e propria: rosa alla mano, mister D’Agostino potrà far conto solamente su Yusupha Bobb, Federico Nacci e Federico Marchesi in quel ruolo, dato che lui stesso ha spiegato di non vederci Giancarlo Lisai; decisamente difficile pensare allo spostamento di capitan Andrea Malgrati. La rinuncia a Scaccabarozzi e l’assenza prolungata di Migliorini, dato per rientrante intorno all’inizio di febbraio, rendono chiara la necessità di arrivare quantomeno a una pedina per irrobustire il reparto. I nomi più gettonati, è cosa nota, sono quelli di Lorenzo Remedi, attualmente alla Giana Erminio, e Francesco Bolzoni, centrocampista dell’Imolese: il primo è coinvolto nello scambio con Scaccabarozzi, tutt’altro che entusiasta dell’opzione, il secondo in quello “largo” con Chinellato.

Il centravanti, prima di ogni cosa, dovrà risolvere il suo contratto con il Lecco valido fino al 2021: si tratta, dicono le indiscrezioni, sulla cifra che il giocatore percepirebbe fino al 30 giugno 2020 in caso di permanenza. Bolzoni, invece, dovrebbe giungere all’ombra del Resegone in prestito secco dal Bari fino alla scadenza del suo contratto (giugno 2020).

Difesa, spunta Figliomeni. In attacco sogno Saraniti

Per quanto riguarda il pacchetto difensivo, invece, prosegue l’inseguimento a Giuseppe Agostinone dell’Alessandria. Nelle ultime ore, come riportato da TMW, è invece balzato agli onori delle cronache il profilo di Giuseppe Figliomeni, centrale del Catanzaro che proprio in giornata ha rescisso il suo contratto con la squadra calabrese: dieci sono le presenze accumulate durante la stagione tra le varie competizioni; su di lui Lecco e Gozzano. Là davanti, invece, il sogno è sempre Andrea Saraniti, ma prima di farlo muovere dal “Menti” il Vicenza, che l’ha preso in prestito dal Lecce in estate, deve portare a termine il gran colpo Matteo Ardemagni.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio