Seguici

Calcio

D’Anna-Liguori, manca solo un documento. E si lavora anche sugli under

Manca solo un documento per mettere nero su bianco lo scambio che vede coinvolto anche il Lille. I blucelesti concentrati anche su Masini (Genoa)

Luigi Liguori ai tempi del Bari
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Tanto mercato in casa Calcio Lecco 1912. A meno di una settimana dalla fine della sessione invernale, fissata per le 20 di lunedì 1 febbraio, i blucelesti hanno la necessità di portare a termine ancora qualche operazione oltre a quelle, già concluse, che hanno visto coinvolti Alberto Del Grosso, ora al Lavello in Serie D, Fabio Foglia e Michele Emmausso. I blucelesti dovranno lavorare soprattutto con gli scambi: in tal senso va solamente certificato quello che ha avuto come protagonisti Simone D’Anna e Luigi Liguori, attaccante della Fermana.

L’ormai ex bluceleste, 68 partite, 20 gol e 13 assist, da lunedì si trova nelle Marche ed è già sostanzialmente a disposizione di mister Cornacchini; discorso che vale anche per Liguori, classe 1998 di scuola Napoli (22 partite, 1 gol e 1 assist a Fermo): cosa manca? Il transfer dalla Francia che renderà possibile il tesseramento, visto che l’attaccante 22enne è di proprietà del Lille dalla scorsa estate. Senza documento lo scambio non potrà andare in porto, visto la lista di entrambe le squadre (24 giocatori+1 classe 2001) è piena.

Simone D’Anna BONACINA/LCN SPORT

Masini dal Genoa?

E proprio un giovane nato nel 2001 potrebbe raccogliere l’eredità di Luca Giudici, cercato dalla Carrarese e comunque in uscita, sulla fascia destra: il nome giusto sarebbe quello di Patrizio Masini, esterno cresciuto nel Genoa insieme a Leonardo Raggio, che ha disputato 15 partite (946′ totali) con la Sambenedettese nella prima metà di stagione, bagnando il proprio score con due gol e un assist; non male per un debuttante, ora rientrato in Liguria e pronto per una nuova avventura professionale. Cresciuto come mezzala del centrocampo a tre e poi spostatosi in fascia, vanta spiccate doti in fase d’interdizione e un buon colpo di testa. La formula scelta sarebbe quella del prestito.

Patrizio Masini, rientrato al Genoa dalla Sambenedettese

Sempre dato tra i partenti l’italo-argentino Juan Cruz Kaprof, ma il tempo stringe e non sarà facile trovargli una sistemazione sul mercato estero. Viste le qualità tecniche, occhio alle sliding doors: non sarebbe la prima volta che un talento straniero esplode dopo una cessione rimasta solamente ventilata.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio