Seguici

Calcio

Gaburro-D’Agostino, gestioni a confronto: stessa posizione, squadra rinnovata e nodo minutaggio

I punti fatti dai due tecnici si equivalgono, ma è l’utilizzo dei giovani, con relativo contributo economico, a distinguere profondamente la gestione della rosa

A sinistra Brambilla, Gaburro e Tesini, a destra D'Agostino e, sfocato in piedi, il vice Mancino
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Da terzultimo a terzultimo. E’ il posizionamento della Calcio Lecco 1912 nella classifica del girone “A” di Serie C dopo l’avvicendamento tra Marco Gaburro e Gaetano D’Agostino. La guida tecnica in casa bluceleste è variata dopo la sconfitta interna patita con l’Alessandria (0-2): in quel momento i blucelesti avevano accumulato due vittorie e cinque sconfitte e si trovavano a -1 dalla zona salvezza; nelle successive sette gare sono arrivate quattro sconfitte, due pareggi e una vittoria sul campo di Carrara. Queste le due graduatorie a confronto: Gaburro ha totalizzato sei punti in sette partite, mentre il successore D’Agostino cinque nel medesimo periodo, medie simili ma frutto di percorsi diversi.

Con la prima gestione tecnica il Lecco ha segnato 5 volte e ha subito 14 reti, mentre con la seconda i gol fatti si equivalgono e quelli subiti salgono a 24. Rinnovata la rosa, passata dagli ingressi dei vari Pastore, Bastrini (questi due già arrivati con Gaburro), Strambelli, Negro e Bobb alle rescissioni di Segato, ora alla Pro Sesto, Pedrocchi e Alborghetti, passati al Ponte San Pietro; da non dimenticare anche la messa fuori lista, de facto, del difensore Fabrizio Carboni.

Minutaggio: il Lecco ne sta facendo a meno

La discriminante maggiore tra i due allenatori, comunque, è quella relativa all’applicazione del minutaggio: il parametro è passato dallo status di obbligatorio a quello di facoltativo, come illustrato nella tabella qui sotto riportata, aggiornamento di quella pubblicata circa un mese fa su questo giornale. Sin qui il Lecco ha accumulato una cifra che supera abbondantemente i cinquantamila euro: i dati ufficiali parlano di una prima tranche (1^-7^ giornata) di 53.805,77 (26,83€/min), ancora superiore rispetto alla nostra proiezione, pur attendibile (26€/min, dato finale 2018/2019).

G.AvversarioAllenatoreTotale m.Contributo
1ArezzoGaburro00
2Pro VercelliGaburro2807.280,00
3NovaraGaburro2707.020,00
4SienaGaburro3288.528,00
5MonzaGaburro2707.020,00
6PergoletteseGaburro3238.398,00
7AlessandriaGaburro2877.462,00
8Pro PatriaD’Agostino00
9PianeseD’Agostino00
10AlbinoleffeD’Agostino2837.358,00
11Juventus U23D’Agostino00
12ComoD’Agostino00
13CarrareseD’Agostino00
14RenateD’Agostino00
  TOTALE2.04153.066,00

Poco più di un’appendice è, invece, la Coppa Italia di Serie C: in estate Gaburro avviò bene il discorso superando il turno rappresentato dal girone con Giana Erminio e Albinoleffe, mentre giovedì 7 novembre è arrivata la sconfitta, con una buona prestazione, sul campo della FeralpiSalò.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio